Home
PON

PON

Loghi PON

 FONDI STRUTTURALI EUROPEI

PON 2014-2020 AZIONE 10.2.2

Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base

SOTTOAZIONE 10.2.2A

Competenze di base

AREA DI PROCESSO

Area 1. Curricolo, progettazione, valutazione.

Area 2. Ambiente di apprendimento

LINGUE STRANIERE: NUOVE COMPETENZE, NUOVE PROSPETTIVE

OBIETTIVI GENERALI

Il progetto promuove, sviluppa e rafforza la competenza comunicativa, anche e soprattutto in chiave interculturale, degli studenti attraverso l’attivazione delle competenze nelle abilità fondamentali del linguaggio, della scrittura e nelle TIC, aiutandoli a sviluppare pensiero critico e capacità di risolvere problemi per ottenere una comunicazione efficace. Attraverso lo sviluppo e il rafforzamento di abilità trasversali e competenze chiave, e tenendo conto dei diversi stili ai apprendimento, la scuola offrirà agli studenti metodi e contenuti che li aiuteranno in un percorso di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva fornendo loro, così come raccomandato dalla strategia Europa 2020, gli strumenti necessari perché riescano a trovare la loro strada nel mercato del lavoro degli anni a venire.

STRUTTURA DEI CORSI

I corsi saranno caratterizzati dall’uso di approcci didattici e metodologici innovativi quali il flipped teaching e l’apprendimento cooperativo. Si darà risalto alla componente comunicativa nell’apprendimento delle lingue: le conoscenze grammaticali e lessicali saranno tese a rafforzare la competenza comunicativa dei partecipanti attraverso attività di ascolto, conversazione, workshop pratici e compiti di realtà. Si farà uso di risorse digitali e telematiche quali piattaforme per la condivisione dei materiali e il monitoraggio delle attività. Sarà inoltre incentivata la modalità di lavoro BYOD (Bring Your Own Device). I corsi verteranno su varietà nazionali delle lingue (ad esempio, il British English per l’inglese) e saranno tenuti da insegnanti madrelingua in grado di garantire l’approccio didattico e metodologico alla base del progetto. In questo modo ai partecipanti sarà garantita una conoscenza approfondita di una varietà linguistica che completerà quanto appreso durante le ore curricolari e, come nel caso di spagnolo e russo, garantirà una buona base propedeutica all’inizio dello studio curricolare di tali discipline previsto a partire dal secondo biennio per i corsi RIM e TUR.

STRUTTURA DEI SINGOLI CORSI

Il progetto prevede 4 moduli dedicati ad altrettante lingue

Italiano L2: competenze per l’inclusione (30 h)

Il modulo è propedeutico al consolidamento delle conoscenze, abilità e competenze relative all’italiano come lingua straniera per studenti di origine straniera iscritti in tutte le sedi dell’Istituto. Esso si propone come strumento integrativo del corso curricolare di Italiano i cui contenuti, soprattutto nel primo biennio, vertono su grammatica e sintassi. Il modulo contribuirà quindi ad aiutare gli studenti che hanno bisogno di integrare e rafforzare le competenze linguistiche in italiano per poter migliorare le loro prestazioni nelle altre discipline e consolidare le loro competenze interculturali per un’ancor maggiore integrazione. I contenuti del corso verteranno su grammatica e lessico per sviluppare le abilità di ascolto e produzione orale (conversazione).

Spagnolo: propedeuticità e consolidamento (60 h)

Il modulo è propedeutico all’introduzione allo studio della lingua spagnola per gli studenti del primo biennio del corso Turismo affinché acquisiscano le conoscenze e le abilità necessarie a raggiungere un minimo livello di competenza comunicativa che permetta loro di affrontare l’avvio delle lezioni curricolare al terzo anno in maniera più efficace, ottimizzando in questo modo le ore curricolari del secondo biennio e del quinto anno per raggiungere un livello più elevato di competenza comunicativa. La programmazione di Spagnolo, conseguentemente, terrà conto delle conoscenze, delle abilità e della competenza già acquisite dagli studenti, potendo quindi approfondire maggiormente gli aspetti linguistici (anche microlinguistici) e culturali della disciplina con particolare riferimento alle specificità del corso di studio. Si prevede un livello di uscita A2 in base alla classificazione del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER) dell’Unione Europea (a fronte di un livello di uscita B1 al termine del quinto anno di studio). Il modulo sarà diviso in due corsi da 30 ore ciascuno per ogni anno scolastico: 30 ore il primo anno per conseguire il livello A1 e 30 ore il secondo anno per conseguire il livello A2. Il docente sarà madrelingua. I contenuti del corso verteranno su grammatica e lessico per sviluppare le abilità di ascolto e produzione orale (conversazione). I moduli intendono inoltre preparare i partecipanti all’eventuale esame per la certificazione linguistica DELE.

Russo: propedeuticità e consolidamento (60 h)

Il modulo è propedeutico all’introduzione allo studio della lingua russa per gli studenti del primo biennio del corso Relazioni Internazionali per il Marketing (RIM) della sede di Fivizzano affinché acquisiscano le conoscenze e le abilità necessarie a raggiungere un minimo livello di competenza comunicativa che permetta loro di affrontare l’avvio delle lezioni curricolare al terzo anno in maniera più efficace, ottimizzando in questo modo le ore curricolari del secondo biennio e del quinto anno per raggiungere un livello più elevato di competenza comunicativa. La programmazione di Russo, conseguentemente, terrà conto delle conoscenze, delle abilità e della competenza già acquisite dagli studenti, potendo quindi approfondire maggiormente gli aspetti linguistici (anche microlinguistici) e culturali della disciplina con particolare riferimento alle specificità del corso di studio. Si prevede un livello di uscita A2 in base alla classificazione del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER) dell’Unione Europea (a fronte di un livello di uscita B1 al termine del quinto anno di studio). Il modulo sarà diviso in due corsi da 30 ore ciascuno per ogni anno scolastico: 30 ore il primo anno per conseguire il livello A1 e 30 ore il secondo anno per conseguire il livello A2. Il docente sarà madrelingua. I contenuti del corso verteranno su grammatica e lessico per sviluppare le abilità di ascolto e produzione orale (conversazione). I moduli intendono inoltre preparare i partecipanti all’eventuale esame per la certificazione linguistica TORFL.

Inglese: consolidamento (30 h)

Il modulo è propedeutico al consolidamento delle conoscenze, abilità e competenze relative all’inglese che gli studenti hanno acquisito durante le ore curricolari. Il modulo, conseguentemente, si propone come strumento integrativo del corso curricolare, contribuendo a un maggiore sviluppo della competenza comunicativa dei partecipanti, soprattutto nell’uso della varietà nazionale del British English. Il livello di uscita del modulo verrà deciso in base alle specifiche necessità dei partecipanti. I contenuti del corso verteranno su grammatica e lessico per sviluppare le abilità di ascolto e produzione orale (conversazione). Il modulo intende inoltre preparare i partecipanti all’eventuale esame per la certificazione linguistica Trinity.